Ponente International Film FestivalPonente International Film Festival
Per una volta

by Jean

Per una volta

L’ambiente e la sua tutela sono argomenti importanti, che riguardano tutti.
Ognuno di noi ha a disposizione gli strumenti per fare si che il mondo in cui viviamo non abbia a soffrire dei nostri comportamenti sbagliati. A partire dalla raccolta differenziata dei rifiuti, che basterebbe rispettare nelle sue indicazioni di massima, o dall’uso di risorse alternative per soddisfare l’immensa fame di energia di una società sempre più tecnologica. Tutt’ora ci si rivolge in gran parte ai combustibili fossili, mentre i rifiuti non si riesce, se non in pochi casi virtuosi, a smaltirli in modo ecologico, in una immobilità miope e incancrenita dal tempo, da una cronica carenza di fondi e da coloro che speculano sulla pelle degli altri… Eppure, per recuperare almeno in parte i disastri già compiuti, sarebbe sufficiente essere responsabili nel “piccolo” che compete a tutti noi cittadini, spesso pigri o distratti, o autogiustificati da una sorta di ribellione ignorante, che ci fa dire “Ma sì, per una volta…”.

Per una volta è appunto il titolo di un cortometraggio realizzato dalla nota società di produzione cinematografica campana Casa Surace, seguitissima sui social media, in particolare YouTube e Facebook, per i suoi lavori intelligenti, divertenti, ironici, sorprendenti, che pongono l’accento sui temi più importanti e profondi di oggi, mettendo il dito nella piaga, si, ma con un sorriso… Il video in questione nasce da un’inedita e recente collaborazione con il Ministero dell’ambiente, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione sulle buone pratiche ambientali.
L’iniziativa si colloca nell’ambito del protocollo d’intesa per un piano d’azione urgente firmato nel novembre 2018 a Caserta dalla Presidenza del Consiglio, dai Ministeri dell’Ambiente, degli Interni, Sviluppo economico, Difesa, Salute, Giustizia e Sud, e dalla Regione Campania.
Oltre a Per una volta – disponibile sui canali social di casa Surace – sono in programma, e in parte già prodotte, anche sei Instagram stories per sensibilizzare i cittadini, in particolare quelli campani, sull’importanza di adottare comportamenti virtuosi e rispettosi del territorio, all’insegna della legalità e della tutela dell’ambiente e della salute.

Protagonista del video è nonna Rosetta, figura ricorrente e iconica di Casa Surace, che presenta una carrellata di personaggi, i suoi nipoti, colpevoli di un’azione sbagliata dal punto di vista ambientale, giustificata dal concetto “Ma sì, per una volta….”.
Una divertente panoramica sui gesti sconsiderati che appaiono trascurabili, ma invece influiscono negativamente, nel loro sommarsi, sulla vivibilità della nostra casa comune.
La simpatica e saggia nonnina propone, col suo stile inconfondibile, un sistema infallibile di educazione e insegnamento: “per una volta” disertare i fornelli, lasciando a becco asciutto gli irresponsabili parenti convenuti per il tradizionale pranzo domenicale.
E se non bastasse, c’è il lancio dello zoccolo. Che quello, come dice lei “pure se ti piglia una volta, ti fa capire!”.
Ma oltre a Nonna Rosetta si sono mobilitati tutti i componenti di Casa Surace in questa campagna di sensibilizzazione. Un altro video divertente ma con un messaggio diretto a favore del mare, nella serie “Per una volta…” è Io ci tengo all’ambiente, ma… e mostra un venditore di “melloni” che allegramente si disfa della plastica con cui avvolge i suoi prodotti gettandola in mare. Se la ritroverà a sorpresa nel piatto, nel suo ristorante di pesce preferito.

Casa Surace è nata nel 2015 da un gruppo di amici e coinquilini. Ora è una famiglia allargata da 2 milioni di fan sul web, grazie agli oltre 150 video che hanno totalizzato oltre 400 milioni di visualizzazioni. Le radici ed i valori del Sud, gli stereotipi da smontare, la vita dei piccoli paesi, i comportamenti, il rapporto tra studenti fuorisede, gli usi e i costumi culinari e non, vengono mixati e rielaborati in sketch e video ironici che hanno dato vita ad una vera e propria social community online. In principio erano cinque, al momento fanno parte del team 12 persone, tra cui Simone Petrella, Alessio Strazzullo, Daniele Pugliese, Andrea Di Maria, Riccardo Betteghella, Bruno Galasso e Renata Perongini, tutti più o meno trentenni.
Ma la “star” è proprio Rosetta Rinaldi. Classe 1933, nata a San Giorgio a Cremano. Casalinga da sempre, ha girato l’Italia con la famiglia: prima Genova, poi Salerno, poi Napoli e adesso Sala Consilina, il paese che è diventato il set principale dei video di Casa Surace. Proprio con loro ha cominciato a lavorare per la prima volta, a 81 anni, grazie al vero nipote Beppe Polito, uno degli ideatori e protagonisti del team. “È iniziato per gioco” racconta. “Una volta serviva una donna anziana che interpretasse il ruolo della nonna, e Beppe suggerì il mio nome. Dovevo girare solo un video, invece… Dopo tre anni non mi sono ancora abituata ma mi piace. Sono sempre circondata dai ragazzi, mi fanno sentire giovane. Sono tutti miei nipoti”.

Scheda tecnica

Genere: cortometraggio
Regia: Casa Surace
Cast: Casa Surace
Produzione: Italia – 2019
Durata: 3′

Jean
About Jean
Per una volta
Per una volta