Ponente International Film FestivalPonente International Film Festival
Felix

by Jean

Felix

Può un ragazzino vivere nel ricordo di un padre che quasi non ha conosciuto, e conciliare il suo amore per il jazz con gli scrupoli di una mamma che invece non vuole che lui “perda tempo” con la musica? Può un ragazzino che si trova all’improvviso catapultato, grazie a una borsa di studio, in un mondo a lui estraneo, tra piccoli snob che lo considerano meno di niente, sopravvivere e stravolgere quello che sembra un disegno del destino? Può e deve, come insegna questo film.

Il quattordicenne Felix Xaba sogna di diventare un sassofonista come il suo defunto padre Zweli, ma nel frattempo suona il flauto e combatte con la madre Lindiwe, convinta che il jazz sia la musica del diavolo e sicura che, se continuerà a suonare, il ragazzo finirà proprio come il padre: un fallito che butterà via tutti i suoi giorni, i suoi sogni e il suo denaro in una taverna dietro l’altra, prima di morire ancora giovane per abuso di superalcolici.

Le ambizioni di Lindiwe per il futuro di suo figlio non prevedono il jazz, ma il ragazzo continua a suonare di nascosto.

Quando ottiene una borsa di studio, Felix lascia gli amici della borgata, da cui è molto rispettato, per frequentare una scuola privata elitaria nella quale, invece, tutti lo considerano un poveraccio da quattro soldi e dove una banda di piccoli bulli, capitanati da Junior Junior, gli rende la vita impossibile.

Tra le umiliazioni continue da parte dei compagni e l’incomprensione da parte  della mamma, che gli vieta di suonare, Felix trova conforto solo in compagnia di un vecchio musicista ambulante un po’ ubriacone, Bra Joe, che si esibisce al sassofono fuori dalla locanda del quartiere. E un bel giorno viene a sapere che faceva parte del gruppo di suo padre, i Bozza Boys, un tempo la migliore e più famosa jazz band di Cape Town.

A scuola, la notizia di un’audizione per il concerto jazz annuale è la svolta che fa scattare in Felix una gran voglia di riscatto. Purtroppo, il primo provino è un disastro, perché il nostro giovane eroe non sa leggere la musica, e nemmeno suonare il sassofono.

Per fortuna, Mrs. Cartwright, la sua insegnante di Inglese, convince il professore di musica, Mr. Murray, a concedergli una seconda possibilità.

Armato del vecchio sassofono del papà, il “nostro” corre a cercare l’aiuto di Joe, che coinvolge in questa nuova avventura musicale anche Fingers Fortuin, un altro componente della Bozza Boys Band ormai un po’ avanti negli anni.

Insieme inizieranno un corso di solfeggio, lettura di spartiti e sassofono “full immersion” per il figlio del loro vecchio amico, che non solo imparerà a suonare lo strumento di suo padre, ma anche molte verità sulle sue radici, il suo passato e la musica che ha accompagnato tutta la sua vita.

Quando mamma Lindiwe scopre che Felix prende lezioni dal vecchio suonatore ambulante amico del marito, esplode in una collera incontrollabile. Sequestra al figlio il sassofono, lo porta al banco dei pegni e proibisce al ragazzo di avere qualsiasi contatto con Joe, o con la musica Jazz.

Per tutta risposta, Felix rintraccia di nascosto tutti i componenti della Bozza Boys Band e, con l’aiuto di Joe, li convince a tornare insieme per una serata alla taverna della loro amica Peggy. Lo scopo è raccogliere i fondi per riscattare il sax dal banco dei pegni. La serata è un successo sotto tutti i punti di vista.

Felix ricompra il sassofono e stupisce Mr. Murray alla seconda audizione, che supera brillantemente. Adesso fa parte dell’orchestra per il concerto di fine anno, ed è al settimo cielo per la felicità… per lo meno finché non dà la buona notizia alla mamma. Lei infatti, delusa dal suo comportamento ambiguo, rifiuta e strappa l’invito in mille pezzi.

Solo dopo essersi confidata con il pastore del coro Gospel di cui fa parte, si renderà conto che la musica, qualunque musica, è un dono di Dio, e che sta facendo un torto terribile a suo figlio. Nel frattempo anche i due fratellini di Felix le fanno capire che se non li lascerà andare al concerto, loro non le vorranno più bene e non la considereranno più la loro mamma. Così, Lindiwe si convince. Felix è commosso, quando la vede nel pubblico, con i suoi fratelli più piccoli che l’accompagnano, e molto emozionato nell’annunciare una sorpresa…

Una tromba suona dietro le quinte. Felix scosta il sipario, fa entrare tutti i Bozza Boys sul palco e insieme improvvisano un numero jazz dal ritmo incredibile, che conquista tutta la platea.

Il concerto di fine anno, quindi, non solo si confermerà come un trionfo, ma riconcilierà Lindiwe con la musica e il ricordo di Zweli, che ormai non c’è più.

I particolari

È grazioso, questo film che ricorda un po’ la storia di Billy Elliot, spostata dal mondo del balletto a quello del jazz. Certo, la trama non è particolarmente originale, ma colpiscono alcune tematiche sviluppate nel racconto, come il classismo stupido e a tratti addirittura violento, e lo snobismo che fa accettare persone di un altro colore quando queste ricoprono ruoli importanti nella società.

Molto bella la fotografia, e molto bravi i ragazzi, nessuno escluso, a cominciare dal protagonista, interpretato dal piccolo Hlayani Jr. Mabasa per finire con la bella e brava Linda Sokhulu (mamma Lindiwe), famosa star della televisione, qui alla sua prima prova in un lungometraggio.

Curiosità

Roberta Durrant è direttore creativo/produttrice per il cinema e la televisione. Nella sua brillante carriera ha diretto e prodotto per le reti televisive sudafricane molte serie di fiction e telefilm che hanno avuto un duraturo successo e vinto diversi premi. Gode inoltre di una ottima reputazione nell’industria cine-televisiva per le sue capacità di insegnare e sostenere giovani autori, aspiranti scrittori, registi, e produttori.

Felix è il primo film sudafricano scritto, diretto, girato e prodotto al femminile dall’avvento della democrazia nel Paese, nel 1994: ci sono voluti quasi vent’anni perché un gruppo di sole donne potesse girare un lungometraggio…

Scheda tecnica

Regia: Roberta Durrant
Cast: Hlayani Jr Mabasa, Linda Sokhulu, Dame Janet Suzman, Thapelo Mofokeng, Royston Stoffels, Nicholas Ellenbogen, Andre Jacobs, Elvis Mahomba, Okwethu Banisi, Joseph Hughes, Joshua Wyngaard, Joshua Samson, Wonga Fasi, Wesley Lerwill, Langley Kirkwood
Sudafrica, 2013
Durata: 94’

Jean
About Jean
Felix
Felix